CARATTERISTICHE

Frutto autunnale, coltivato nel nordest barese. Ricca di proprietà medicamentose per la peculiare composizione nutrizionale e chimica, l’uva viene sfruttata nel settore alimentare, fitoterapico e cosmetico.

VALORI NUTRIZIONALI

valori medi per 100 g*

valore energetico 60 kcal
carboidrati 15,6 g
proteine 0,5 g
fibre 1,5 g
potassio 192 mg
ferro 0,4 mg
fosforo 4 mg
vitamina C 6 mg

IN CUCINA

DolceUva si abbina perfettamente a piatti dolci e salati. Negli antipasti si può accompagnare con prodotti dal gusto forte, come salumi e formaggi. In abbinamento alla pasta: come gli spaghetti, le penne o i fusilli, magari aggiungendo un po’ di formaggio o qualche dadino di speck o pancetta. Gli acini si possono usare anche d’estate freschi per dare ancora più gusto e freschezza a una pasta o a un riso freddo. Dal pollo al salame, l’uva si può utilizzare per preparare anche dei secondi piatti. L’abbinamento con la carne e con salumi e formaggi, infatti, è ottimo. L’uva viene però usata anche in abbinamento a piatti più delicati come quelli a base di pesce.

FA BENE PERCHÈ

DolceUva è dissetante, purificante e nel contempo nutriente, energetica, una bomba di virtù terapeutiche. Sconsigliata ai diabetici per il cospicuo apporto zuccherino e ai bambini a causa dell’elevato contenuto in cellulosa (buccia), responsabile di una possibile digestione difficoltosa. L’uva trova largo impiego soprattutto nelle manifestazioni cliniche e funzionali del sistema venoso come emorroidi e fragilità capillare, e nel trattamento della flebite.

DISPONIBILITÀ